Ricerca personalizzata

lunedì 5 dicembre 2011

Copri spalle rosso a maglia

Buona serata.

Ho terminato, dopo diverse settimane di lavoro a rilento, il copri spalle a maglia che mi aveva chiesto mia figlia.

Diciamo che il modello iniziale si discosta di molto a quello che ne è uscito, ma Ornella ha detto che va bene lo stesso.

In pratica ho copiato solo ad occhio il modello perché non era corredato di istruzioni, così lo ho reinterpretato a modo mio. Al posto della costina, in origine, c'era il punto legaccio, ed io non ero per niente convinta che poi, al primo lavaggio, non mi cedesse tutto. Ho optato, quindi, per una più consona costina 2-2.

In effetti sono piuttosto classica, lo so, ma dopo ore di lavoro mi sarebbe molto dispiaciuto dover buttare un capo al primo lavaggio.

 

copri spalle rosso (FILEminimizer)

Il copri spalle è lavorato in orizzontale ed è caratterizzato da una grande treccia che lo attraversa tutto, le spalle sono a punto legaccio.

Il davanti, sembra fatto apposta ma non lo è, ha le trecce centrali che mi pare facciano effetto "reggiseno". Non è stato voluto e non lo rifarei…

 

copri spalle rosso steso (FILEminimizer)

Le maniche sono corte e terminano con polsi a coste 2-2. Anche il collo con risvolto e la rifinitura al fondo sono a coste 2-2.

In pratica è un "mini maglioncino" che funge da copri spalle.

 

copri spalle rosso dietro (FILEminimizer)

Visto da dietro.

 

Ho anche un'altra cosetta da mostrare di cui vado particolarmente fiera, non c'entra niente con i miei lavori di cucito, ma comincia a darmi qualche bella soddisfazione.

cornetti (FILEminimizer)

 

 

Cornetti per la prima colazione.

Non sarebbe niente di che se non fosse che sono fatti con il lievito naturale di mia produzione che coltivo da mesi (aprile per l'esattezza) e che dopo un' inizio deludente (dovuto soprattutto alla mia inesperienza ed alla sua giovinezza) sta producendo i suoi frutti.

 

cornettiL (FILEminimizer)

Io utilizzo il Li.co.li, (cioè lievito in coltura liquida) che differisce dalla pasta madre dalla percentuale ben superiore di acqua.

Non sono io la persona giusta per spiegare questo argomento, se qualcuno fosse interessato al discorso lievito naturale rimando a persone esperte del settore qui

Per la ricetta dei cornetti fatti con Li.co.li. qui

 

Vi lascio un caloroso saluto.

A presto

Flavia

8 commenti:

  1. bellissimo il coprispalle! ancora più brava perché l'hai fatto ad occhio!
    Baci Baci
    PS: mi sono rubata un cornetto! :D

    RispondiElimina
  2. bello il coprispalle, hai fatto bene a mettere le costine al posto della grana di riso
    Sento già l'odore di quei stupendi cornetti!!!!!!
    Ciao ciao
    Emi

    RispondiElimina
  3. ciao Flavia, il coprispalle rosso è una meraviglia!! hai ragione sulla treccia che fa l'effetto reggiseno sul davanti.... ma sul dietro che sta meno tirata e più in rilievo mi piace moltissimo!!
    che golosità i tuoi cornetti.... mannaggiaaaaa... scusa ma meglio che cambio blog ^_^... la visione di queste prelibatezze mi fa venire le voglie ^_^

    un bacioneeeeeeeee, smacccckkkkkk

    RispondiElimina
  4. a me il coprispalle piace tanto proprio così.... stupendo anche il colore! Ho anche io il lievito madre, quello tradizionale però!!!!
    Che soddisfazioni!!!
    baci
    Clelia

    RispondiElimina
  5. Sicuramente è stato un lavoro molto impegnativo.. però scommetto che l'effetto "reggiseno" si nota più in fotografia, ovvero quando si indossa il tutto diventa dinamico e si nota molto meno. Proprio proprio potresti accompagnaci una collana tessile, che spezzi il disegno. Non usarlo sarebbe un vero peccato, perchè è comunque molto bello!!!

    RispondiElimina
  6. il coprispalle lo trovo molto particolare e complimenti per i cornetti, sembrano proprio mooolto invitanti.

    RispondiElimina
  7. Ringrazio tutte per i commenti lasciati, mi fate sempre coraggio.
    GRAZIE!!

    RispondiElimina
  8. che brava sei veramente bello anche indossato mi sono aggiunta se ti va passa buona serata

    RispondiElimina

Grazie per il pensiero che vorrai lasciare