Ricerca personalizzata

venerdì 3 febbraio 2012

PANTALONI DA BAMBINO (ma non solo) IN FELPA : TUTORIAL 1

Ben ritrovati.Finito!

Come promesso pubblico un tutorial di cucito che ho pensato per chi magari vuole approcciarsi a questo mondo, ma non sa da dove cominciare.

Visto i tempi di crisi ho pensato che qualche mamma probabilmente vorrebbe fare da se qualche capo per il suo bimbo/a. Io ho cucito tre paia di pantaloni in tessuto felpato per il mio piccolo, e durante la costruzione ho fatto le foto che accompagneranno il tutorial.

Premetto che non sono una esperta in tecnica, quindi le fasi illustrate sono semplicemente come faccio io, se qualcuno trovasse delle cose non esatte o proprio sbagliate può segnalarmelo ed io sarò felice di correggere per imparare io stessa.

Termino dicendo che il tutorial è basato su pantaloni da bambino, ma le fasi sono le stesse anche se qualcuno volesse fare un paio di pantaloni sportivi da adulto/a, basta trovare il cartamodello della giusta misura.

A proposito di cartamodello, purtroppo non ne ho trovato nessuno da segnalarvi gratuito in rete per bambino, quindi chi volesse provare deve procurarsi un giornale oppure scaricarne uno a pagamento dal sito Burda o Missart. Per uomo o donna ho trovato sul sito Missart alcuni pantaloni gratis adatti ma da modificare.

 

Adesso partiamo con il tutorial; nella prima parte spiegherò come si appoggia il modello sul tessuto ed il taglio.

Il materiale occorrente per questa fase è:

  1. cartamodello
  2. tessuto felpato
  3. spilli
  4. matita per segnare la stoffa
  5. ago e filo in colore contrastante rispetto quello del tessuto
  6. riga o metro
  7. forbice ben affilata (di solito viene consigliato di tenerne una solo per la stoffa)

E' necessario bagnare il tessuto felpato prima di utilizzarlo perché essendo di cotone un restringimento è normale.

La cimosa è il bordo “ rifinito” del tessuto, non è tagliato a vivo dalla forbice, sembra, appunto, rifinito.

 

Cimosa1

Piegare il tessuto in modo che le due cimose combacino e, se ci sono dei disegni o decorazioni, controllare che il verso del disegno sia giusto. Il dritto deve stare all'interno, cioè si appoggia il cartamodello al rovescio.

 

cimosa

 

IO HO PENSATO CHE SAREBBE STATO Più CHIARO, AI FINI DEL TUTORIAL, APPOGGIARE IL CARTAMODELLO AL DRITTO, QUINDI VEDRETE SEMPRE LE FOTO COL TESSUTO A DIRITTO, MA NON è CORRETTO.

IL CARTAMODELLO:

Io ho utilizzato un modello di un pantalone(non da tuta) con cintura in vita e tasche sul davanti. Volendo fare un pantalone sportivo ho eliminato la cintura, aggiungendo 7 cm in altezza in vita per fare il risvolto per l'elastico. Inoltre ho tagliato la parte interna della tasca ma non il sacchetto, che segnerebbe troppo, dato lo spessore del tessuto.

Nel disegno si vede il modello che ho utilizzato e le variazioni che ho apportato. imageNella zona della tasca ho segnato la parte sotto (in colore verde) che ho tagliato a parte.

Sul disegno ho tracciato la linea che parte dalla vita e scende perpendicolare al fondo che si chiama diritto filo. Questa linea è molto importante per l'appoggio sul tessuto del modello perché deve essere sempre alla stessa distanza dal bordo del tessuto ( ho messo le frecce per farvi capire meglio). Anche se il modello sembrerà storto, se dalla linea di diritto filo al bordo c'è la stessa distanza dall' alto al basso è tutto OK. La linea di diritto filo va cercata sul modello e tenuta ben presente.

Una volta osservato per bene il nostro modello, lo dobbiamo appoggiare sul tessuto (con il diritto all'interno e le cimose che combaciano), parallelamente al bordo di piegatura da un lato e cimosa dall'altro, e perpendicolarmente ai bordi tagliati a forbice. Ora prendiamo la riga e misuriamo dalla linea di diritto filo la distanza dal bordo. Quando siamo riusciti ad avere la stessa distanza dall' alto al basso del modello rispetto al bordo, fermiamo il modello con spilli per tutto il contorno.

Per avere un' idea dell'appoggio delle parti del modello sul tessuto fate riferimento al disegno sotto.

 

image

Abbiamo detto che la prima parte del modello fa riferimento al bordo del tessuto, quindi si misura dal diritto filo al bordo. La seconda parte viene messa a lato, se la larghezza del tessuto lo permette, e fa riferimento al diritto filo della prima parte. Nella foto si ha il dietro vicino al bordo a sinistra, e il davanti che fa riferimento al diritto filo del dietro. Naturalmente anche in questo caso bisognerà avere la stessa distanza in alto ed in basso.

Se il tessuto è troppo stretto per l'appoggio accoppiato, si potrà appoggiare il dietro ed il davanti uno sopra e l'altro sotto, facendo riferimento per tutte e due le parti al bordo del tessuto. (vedi figura)

image

Una volta terminato di posizionare e fissare le parti segniamo i margini. Come si vede nel primo disegno misuriamo 1 cm per i lati e le curve del cavallo partendo dal bordo del modello e segniamo col gesso o la matita per stoffa. Questa sarà la linea di taglio ed il cm lasciato serve per la cucitura. Per il margine superiore (la vita) misuriamo 7 cm e per il bordo inferiore dell'orlo misuriamo 3 cm. Anche in questo caso la linea di taglio sarà quella segnata con gesso o matita. 

E' il momento di tagliare lungo le linee che abbiamo segnato. Al termine avremo ottenuto le due parti doppie dei nostri pantaloni. (2 metà del dietro e 2 metà del davanti) con il loro margine di cucitura per i lati e cavallo(1cm) e il margine per l'orlo al fondo(3cm), mentre per la cintura avremo 7 cm sufficienti per un risvolto di 3 cm+ 1 di cucitura(3+3+1=7) .

image

Spero di essere stata chiara, ma se così non fosse, sono a vostra disposizione.

Questi passaggi sono più facili da fare che da spiegare, quindi non perdetevi d'animo se i termini sembrano incomprensibili, come qualsiasi cosa si studia di nuovo ci vuole il tempo necessario per immagazzinare la nuova terminologia.

Nella seconda parte imparerete ad assemblare il tutto; ve li immaginate i vostri bambini tutti orgogliosi di portare un paio di pantaloni fatti dalla loro adorata mamma?

Queste sono le soddisfazioni!

Buon lavoro!

A presto

Flavia

13 commenti:

  1. che bel tutorial dettagliato! mi fai venire voglia di provare!
    Clelia

    RispondiElimina
  2. Bravissima per tutte le cose che fai e complimenti per l'umiltà che dimostri dicendo che se c'è qualcosa di inesatto hai piacere di correggerlo.Comunque la tua competenza si vede eccome!!!E' sempre bello passare nel tuo blog.ciao lorena kasara

    RispondiElimina
  3. grazieeeeeeee, un tutorial fantastico!!
    buon weekend

    RispondiElimina
  4. @Clelia: forza! è la volta buona che ti innamori del cucito sartoriale e se così fosse posso immaginare cosa riusciresti a fare!!

    @Lorena: non mi sento una grande competente, giusto per queste cosette posso dire la mia, ma ti garantisco che ho ancora tantissimo da imparare.Grazie!

    @Paola: Grazie a te!!Ancora neve??

    Bacioni a tutte!!

    RispondiElimina
  5. Ciao Flavia,
    in occasione della Festa della Donna ho realizzato un countdown dedicato a tutte le lettrici del mio blog ed ho organizzato un concorso... Si può vincere un widget personalizzato!
    Trovi il countdown e il regolamento del concorso in questo mio post!

    Ciao,
    Iole

    RispondiElimina
  6. grazie!!! ma che bel tutorial!!! ti seguirò anche per il prossimo è davvero interessante e io pasticcio un sacco!! ;)

    RispondiElimina
  7. @Iole: Verrò a curiosare, grazie!

    @Chaira: Sono felice che possa essere utile.
    A presto!

    SmacK!

    RispondiElimina
  8. ciao io sono una principiante, mi piacerebbe provare a fare questi pantaloni per mia figlia per andare a scuola...
    dove posso trovare il cartamodello? che significa vedrete che ho messo il cartamodello al dritto ma è un'operaione sbagliata?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cartamodello conviene prenderlo da una rivista perché non sono riuscita a trovarne uno gratuito in rete.
      Ho messo le foto con il cartamodello sulla parte dritta del tessuto, ma normalmente va messo sul rovescio del tessuto. Questo intendevo.
      Grazie della visita.

      Elimina
  9. Dove acquistare on line il tessuto felpato?
    Grazie e complimenti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, non sono in grado di risponderti perché io il tessuto felpato lo ho acquistato al GS scampoli.Non ho mai acquistato tessuto on line.
      Grazie per i complimenti e per la visita.

      Elimina
  10. ciao scusa ma per fare il cartamodello dei bambini si può partire da un modello base da donna? la bambina ha quasi 10 anni....grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fiorella, secondo me se tu hai un paio di pantaloni di una tuta della bimba che le va bene ora, e riesci a copiare il modello sei a posto. Modificare un modello da donna la vedo più difficile visto la differenza di forma.
      Buon lavoro!

      Elimina

Grazie per il pensiero che vorrai lasciare