Ricerca personalizzata

mercoledì 8 febbraio 2012

PANTALONI DA BAMBINO(ma non solo) IN FELPA: TUTORIAL 2

Ben ritrovati!

Finalmente oggi abbiamo una temperatura quasi normale, e la neve che è caduta anche ieri bella copiosa, si è sciolta almeno sulle strade.

Io che adoro il caldo, sono veramente provata da queste giornate e nottate gelide.

Ma veniamo al tutorial.

Oggi parliamo della preparazione dei pezzi prima della confezione vera e propria.

Questa fase risulta un po' noiosa, ma è necessaria per ottenere un risultato buono e avere sempre le idee chiare rispetto alle linee necessarie per le cuciture.

Abbiamo i nostri pantaloni tagliati accoppiati i due davanti e i due dietro, inoltre io ho un terzo taglio che è il sotto tasca anch' esso accoppiato (destro e sinistro),(vedere la prima foto della parte 1 dove in verde è segnato il sotto tasca che arriva fino in vita). Se non si vuole fare la tasca come ho fatto io si avranno solo le due parti (davanti e dietro).

Si inizia osservando il modello del dietro e quello del davanti. Sul mio ci sono 4 tacche di controllo che serviranno durante l'assemblaggio per avere un riferimento sicuro. Se sul vostro cartamodello non ci sono potete anche crearvele sovrapponendo i davanti ai dietro con i cavalli che combaciano perfettamente. Dal cavallo al fondo scegliete un punto nella parte interna e l'equivalente sulla linea esterna, ci mettete un segno sul modello di carta che verrà riportato su tutti e 4 i pezzi.

image

 

image

Per riportare questi importanti segni sul tessuto ci sono diversi modi che variano dall'esperienza che uno ha con il cucito.

Si può utilizzare lo stesso gesso o matita segna stoffa utilizzata per il contorno di taglio facendo attenzione di riportare il segno su entrambi le parti, oppure, come faccio io cucendo alcune “marche” per essere sicura che non si cancelli il segno.

Le marche si fanno con l'ago ed un filo in colore contrastante rispetto al tessuto.

Io faccio in questa maniera:

image

Taglio il modello in corrispondenza della tacca solo un paio di cm.

Non faccio il nodo alla fine del filo, e alla prima passata lascio un cm di filo che esce

image

Eseguo dei punti “indietro”non troppo corti e molto lenti lasciando delle “asole”.

image

 

Arrivo fino al bordo.

image

Questa tecnica può essere utilizzata anche per definire tutti i contorni del modello in carta, per segnare, cioè la linea di cucitura.

Avevo pre annunciato che la prima parte sarebbe stata noiosa, ma credo che per chi non ha dimestichezza con il cucito segnare per bene i contorni possa aiutare a capire meglio.

Io non utilizzo più le marche, cioè, non più per queste cose che non necessitano una precisione estrema, ma lo consiglio vivamente alle principianti.

Una volta segnati i contorni bisogna togliere il modello in carta e tagliare le marche.

Si procede scostando delicatamente le due parti in modo da far allungare le “asole” e permettere di entrarci con la forbice.

image

Faccio vedere solo la parte della tacca, ma se si esegue tutto il contorno il procedimento è lo stesso.

image

Si ottiene, in questo modo, una cucitura sulla parte esterna, e i fili tagliati all'interno.

image

Questo metodo è più duraturo rispetto al gesso o alla matita, ma riconosco che risulti più noioso.

 

image

Per ora mi fermo qui, credo di avervi dato lavoro per alcune ore.

Non ci rimane che confezionare.

Alla prossima e buon lavoro!

Flavia

3 commenti:

  1. che spiegazioni precise! io purtroppo cucio solo cose inutili(pupazzetti...e cose varie): dovessi avere bisogno ti chiamo! :D
    baci baci

    RispondiElimina
  2. che bel tutorial brava è ora che ne faccia uno nuovo anche io ciao e a presto.

    RispondiElimina
  3. @Elena: Ci conto!!Sarebbe un piacere!

    @Bianca: Lo attendo con trepidazione!
    Grazie e baci ad entrambe!

    RispondiElimina

Grazie per il pensiero che vorrai lasciare